Nascita di un’estetista. Elogio al pelo.

Ricordo ancora il giorno della mia prima ceretta.

Beccata in bagno da mia madre che trafficavo con qualche intruglio sciogli peli sono stata trascinata all’istante dalla sua estetista.
Una giornata indimenticabile.
La sciura Maria del centro estetico mi infila in un gabbiotto minuscolo. Un odore di cera fusa a ottomila gradi. Lei che lavorava fumando. E poi eccolo, il cucchiaio di legno. Lo immergeva nel calderone rovente e spalmava. La cera era così calda che a contatto con la pelle diventava solida e veniva strappata a mano. Inutile dire che poi veniva ributtata nel pentolone e utilizzata di nuovo.
Un unico pensiero nella mia mente: MUOIO.
Fu così che presi la decisione di fare da sola a casa.
 Fu così che si sparse la voce e divenni la strappatrice ufficiale dei peli familiari nei fine settimana.
Usavamo quelle strisce pronte da scaldare con le mani. Dopo qualche livido procurato son diventata bravissima.
Forse già allora mi beavo nel procurare dolore. Un dolore piccolo, per carità, ma è una sensazione che solo un’estetista capisce.
Il commento più frequente delle mie clienti durante la ceretta è ” Ma un po’ sadiche lo siete!” .
Ebbene sì. Lo siamo.
Dirò di più. Più ci son peli più ci piace.
La miglior cliente è quella che ti dice Non tolgo i peli da due mesi, così li ho fatti uscire bene tutti!”
Ecco. Lì scatta l’applauso.
 Noi di quelle clienti ne abbiamo proprio bisogno. E quando abbiamo finito, quando abbiamo tolto fino all’ultimo pelo, quando abbiamo usato persino la pinzetta, quando abbiamo sfiorato il limite della chirurgia microscopica…. è lì che abbiamo il picco di adrenalina. Il nostro ego è soddisfatto!
Quindi, carissime clienti, sappiatelo: più siete pelose e più vi amiamo. Più arrivate in stati tremendi e più ci rendete felici. Abbandonate la vergogna di spogliarvi e donate i vostri peli all’estetista come se fosse il dono più prezioso.
Quando uscite dal centro estetico felici, lisce come bambine, pronte al più sgambato dei mini bikini, alle vostre spalle sorride l’estetista: gonfia d’orgoglio, appagata, soddisfatta.
Grazie ! 

 

Annunci

4 thoughts on “Nascita di un’estetista. Elogio al pelo.

  1. Per la gioia del reparto di ginecologia che ad ogni intervento si presenta con rasoio residuato di guerra 1915/18 e tack. ….provvederò al prossimo intervento a venire da te…almeno esco ridendo….un abbraccio’

  2. Ahahahha!! Io potrei essere la regina delle “migliori clienti”… a una settimana dal “disboscamento” sono gia’ tipo orsetto lavatore… mio marito dice che ho più peli di lui nel… ok, non lo posso dire, dico solo che per due settimane e’ andato in bianco…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...