PRE ADOLESCENZA. Istruzioni per l’individuazione dell’essere satanico che dorme in casa tua.

Mamma, se puoi spostarti … ci sono i miei amici … e non baciarmi.

Ve lo dico: non sono pronta.

Il taglio del cordone, giuro, l’ho fatto già alla nascita. È proprio la pre adolescenza che non avrei voglia di affrontare, ma temo di averci già messo entrambi i piedi dentro.

Sull’adolescenza so quasi tutto, anche perché ricordo benissimo la mia. È quel periodo in cui vorresti avere tra le mani i bottoni della bomba atomica per poter spazzar via l’umanità intera.

La pre adolescenza è invece quella fase di merda in cui tuo figlio o figlia devono ancora decidere con quale tortura psicologica ucciderti.

Probabilmente sanno quando ma non ancora come.

Così la sera prima gli rimbocchi le coperte mentre loro con vocina angelica implorano un “stai ancora cinque minuti” o un ” fammi i grattini sulla schiena” , e il mattino si alzano con gli occhi iniettati di sangue e digrigno di denti.

Ne ho sentito parlare di questi esseri demoniaci e trasformisti, e ho anche avuto attimi di presunzione in cui mi sono raccontata che a me non sarebbe successo …

… il mio pulcino… figurati!

E invece no! ci siamo…

Ho capito una cosa : il tempo non si scandisce più a giornate ma a quarti d’ora.

Per intenderci : ore 16 saltella in cortile, canta, balla e parla con fiori e animali stile San Francesco; ore 16.15 mi annoio, son stufo, cosa faccio e si trascina che neanche gli zombie di Walking Dead.

Ovviamente il genitore spiazzato tenta in ogni modo il recupero della situazione e propone all’ex pulcino una serie di cose che fino al giorno prima lo avrebbero fatto camminare sui soffitti dalla gioia.

Per carità …

Cosa ne dici se andiamo … mmm NO

E se facessimo … mmm NO

Vuoi che chiamiamo … mmm NO

Più che una conversazione è un monologo con massimo due risposte su cinque scandite da monosillabi.

Io in questi giorni, per dire, ho scoperto che mio figlio riesce a roteare gli occhi all’indietro di 180 gradi. Diventano bianchi per la maggior parte delle mie affermazioni insieme a un grugnito sbuffante che fatico persino a imitare.

Non nego che la tentazione sarebbe di appenderlo al muro come una natura morta, ma la psicologia che mi rimane nel cervello in questi momenti di annebbiamento mi trattiene.

Mi ripeto il mantra – dialogo dialogo dialogo!- e tento di ricompormi.

– ERRORE –

Il pre adolescente non vede l’ora. Di cosa? Di discutere!

E oltretutto, in quanto ribelle alle prime armi, ha davvero pochi argomenti e ribatte a vanvera. Si arrampica ai vetri e prepara il terreno per la guerra a venire ( leggi: adolescenza ).

Il vantaggio genitoriale sta nel fatto che almeno in questa fase i ragazzini intravedono ancora il limite da non superare e a un certo punto mollano.

E piangono.

Di nuovo pulcini. Tu trionfi per il tuo momento da monarca assoluto, e ti senti pure una merda. Mentre mi dice tu non capisci tentenno un attimo. Un po’ pena mi fa, ma poi mi riprendo, e capisco che è solo una tattica per sterminare i miei neuroni del comando.

Qui di seguito alcuni gesti che possono prepararvi all’inizio di questo meraviglioso momento satanico, per aiutarvi a cogliere anche il primo e insospettabile segnale.

1. Sbuffamento crescente e trascinamento di piedi.

2. Cos’hai? Niente ( e qui, se siete donne, conoscete il bluff)

3. Vai a lavarti! Mi sono già lavato. Allora ti annuso! [ e va a lavarsi ]

4. Lo chiami. Nulla. Richiami. Nulla. È a due centimetri da te ma non aveva sentito

5. Mutismo e fastidio a casa, cabarettista con gli amici

6. Quello fa schifo, l’altro è noia, ma soprattutto chissene. Espressione tronca di chissenefrega, che autorizza il genitore a una minaccia con rincorsa

7. Bipolarità acuta che va dall’essere un gattino indifeso ai ruggiti della tigre del Bengala.

8. Perdita totale di controllo per il genitore su abbigliamento, scarpe e capelli. Più son conciati male più si piacciono

9. Utilizzo compulsivo del cellulare. Se vuoi annientarli, togli la connessione.

10. Stupidità mista a saccenza in qualunque campo, tanto da dubitare della loro intelligenza

Esprimo qui tutta la mia solidarietà a chiunque stia attraversando questo momento. Facciamoci coraggio. Il peggio deve ancora arrivare.

Per tutto il resto c’è l’esorcista.

In foto : pre adolescente che ha pronunciato chissene e che ha appena ascoltato il discorso dell’anno di quell’acida di sua madre. Io.

Annunci

33 thoughts on “PRE ADOLESCENZA. Istruzioni per l’individuazione dell’essere satanico che dorme in casa tua.

  1. Grande Stefania: descrizione illuminata da ironia devastante! Tutto vero, purtroppo… se tutti i genitori di preadolescenti avessero la tua lucidità e capacità di analisi, gli psicologi esperti del campo avrebbero ben poco da fare… bravissima!

  2. Mi trovo ad essere una mamma in fase preadolescenziale per la seconda volta ma non ne posso già più! Passiamo oltre per favore! Tra risate, urla e pianti (di entrambi) si va avanti e che la fortuna ci assista! Buon percorso mamme…

  3. Ho riso fino alle lacrime e ora, da perfetta psicolabile mamma di un preadolescente, mi viene anche da piangere… tipico ritratto di una giornata a casa mia. Grazie per non farci sentire sole 😂😂😂

  4. Mio Dio, stesse identiche scene! Sono molto felice di aver letto questo post perché mi ha fatto capire che è un problema comune, pensavo si stesse amalando le stesse venendo qualche turba psicologica.. invece mi sa che vengono a noi altroché !! Ma la soluzione migliore quale sarebbe?

  5. solidarietà totale. ho un figlio di 10 (e mezzo) e uno di 14. ormai sono arrivata a dir loro ‘se non fai questo, ti meno’ ( poi lo fanno). non è il metodo giusto ma dopo otto ore di ufficio non sono molto portata al dialogo 🙂 ciao!!!!

  6. Io ti stimo. Ho appena letto il decalogo per la mamma che torna a scuola, sono morta dalle risate!..anche io mi sento una cinica come te! 🙂 Ti voglio conoscere! 😉

  7. FANTASTICO il tuo decalogo alle tattiche di difesa preadolescenziali.
    Ho messo la spunta su tutto: ho un figlio di 16 anni ed uno di 13.
    Sono sopravvissuta ai deliri del grande ma stento a reggere quelli del “piccolo”…forse perchè il primo mi ha prosciugato le energie!
    Ti posso solo fare un grandissimo in bocca al lupo perchè ci saranno momenti in cui vorresti distruggerlo e avrai la consapevolezza che non ti pentirai dopo averlo fatto…ma devi resistere alle torture psicologiche te ti infliggeranno, perchè teoricamente dopo ne raccoglierai i frutti.
    CHE LA FORZA SIA CON TE, diventa un bravo Jedi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...